La biblioteca-archivio anarchico di Vienna cerca sostenitori/trici.

La biblioteca-archivio anarchico di Vienna raccoglie e conserva dal 2010 libri, riviste, opuscoli sul passato e presente del movimento anarchico, sulle sue idee, sulla sua storia, e li mette a disposizione del pubblico interessato. Attualmente la raccolta conta circa 2500 libri e 420 riviste in diverse lingue (principalmente tedesco, inglese, francese, spagnolo e italiano) dall’inizio del XIX Secolo ad oggi. Finora circa un terzo del materiale è stato catalogato per il pubblico, inoltre esiste un progetto di digitalizzazione che permette di rendere gratuitamente disponibile il materiale su internet. La biblioteca organizza inoltre seminari, letture e mostre e cura contatti a livello internazionale con altre strutture simili. Per portare avanti un progetto simile occorre molto lavoro ed impegno, ma anche una base finanziaria stabile; l’entusiasmo non manca, ma servono fondi per pagare costi quali affitto dei locali, acqua, elettricità, riscaldamento, fotocopie, stampe, connessione a internet. Pertanto i/le compagni/e del progetto viennese si appellano a chi fosse interessato e ne avesse la possibilità per donazioni stabili mensili di 5, 10, 50 o più €uro, ma anche donazioni una tantum o in forma di libri o riviste legate al movimento anarchico. Per chi volesse/potesse contribuire per aiutare ad assicurare un futuro alla biblioteca-archivio di Vienna:

Conto Corrente Nr. 20011 590 684
BLZ 14200 (easybank)
IBAN AT 151420020011590684
BIC EASYATW1

Per contatti: [email protected] / http://a-bibliothek.org

“Febbraio nero”: azioni dal mondo.

L’appello per una campagna di solidarietà con gli spazi occupati e i/le compagni/e anarchici/che nel mondo ha ricevuto risposta a livello internazionale sotto forma di azioni dirette di diverso tipo. Dalla Germania al Cile, dalla Spagna alla Grecia, dall’Argentina all’Australia, dal Portogallo all’Austria, sarebbe difficile elencare tutte le azioni che, con tempi e in modi diversi, sono state messe in campo da individualità e gruppi che non lasciano che la parola “solidarietà” rimanga un semplice concetto teorico, ma si impegnano per tradurla quotidianamente in pratica concreta. Uno sguardo d’insieme sulle azioni per il “Febbraio Nero” lo si può avere consultando il sito “Fight Now”, le foto postate di seguito sono solo un piccolo esempio:

MESSICO:

critical-mass-tlanepantla

GERMANIA:

solidemo1

78257

CILE:

DSC01436

Febrero negro

EQUADOR:

ACTIVIDAD 15 FEBRERO

AUSTRIA:

demo_in_a_side_street

SPAGNA:

lumaca

PERÚ:

lima

AUSTRALIA:

ARGENTINA:

buenos aires febrero negro

PORTOGALLO: